ITA | ENG

At Trento and Bolzano, 50 bright minds discuss IDENTITY on the personal, economic, political and social spheres

Young Leaders 2018 bubble up during the opening visit to Cantine Ferrari

A key feature of the conference is that it's participant-driven

The presentations, chairing of the sessions and the discussions take place among the participants

Young Leaders visit Trentino Development Agency and Polo Meccatronica...

... as well as NOI Techpark, a business incubator for start-ups, workplaces, laboratories

2018 - 34° YLC - Trento & Bolzano, Italia

Dal 27 al 29 settembre 2018 la 34° Young Leaders Conference ha riunito a Trento e Bolzano 50 giovani sotto i 40 anni d’età provenienti da Italia, Stati Uniti e da altri 13 paesi del mondo: Cina, Colombia, Germania, Giappone, Libano, India, Macedonia, Regno Unito, Russia, Spagna, Tanzania, Tunisia e Turchia.
 
La conferenza ha coinvolto imprenditori, scienziati, giornalisti, top manager, rappresentanti del mondo accademico e istituzionale che, pur non avendo ancora compiuto quarant’anni, si sono già distinti per capacità, competenze e spirito innovativo.
 
La conferenza è stata dedicata al tema “Identity and Development: Asset or Obstacle?” I partecipanti hanno discusso gli elementi costitutivi dell’identità personale, sociale e politica; il ruolo che il concetto di identità gioca in ambito geopolitico e di come la globalizzazione dei mercati incide sulla stessa identità distintiva delle realtà produttive e del lavoro.

Peculiare non è stato solo l’argomento di confronto ma anche il format dell’evento: le nostre Young Leaders Conference sono condotte dagli stessi partecipanti divisi in gruppi di lavoro. Tutto è gestito direttamente da loro, secondo delle linee guida preparate dal Consiglio, ma in modo autonomo: dalle presentazioni in plenaria alla discussione nei gruppi, dalla moderazione delle sessioni alla stesura del report finale.

A Trento e Bolzano, i partecipanti si sono confrontati con diversi rappresentanti del sistema trentino e sudtirolese dell’impresa, della formazione e della ricerca. Non sono mancate le attività informali, nella convinzione che visite culturali, incontri con esperti e rappresentanti locali e momenti conviviali siano il collante di relazioni durature.
 
A stimolare le discussioni sono intervenuti: il Direttore delle Relazioni Istituzionali della Provincia di Trento, Raffaele Farella; il Presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher; i Rettori delle Università di Trento e di Bolzano, Paolo Collini e Paolo Lugli; l’ex Ministro dell’Istruzione e Presidente della Fondazione Bruno Kessler Francesco Profumo; i vertici di Sparkasse Gerhard Brandstätter e Nicola Calabrò; il Presidente di Ferrari-Trento Matteo Lunelli oltre a Bernhard Schweitzer, AD dell’omonimo Gruppo e ad Enrico Domenici, AD di COSBI (centro di ricerca congiunto Microsoft-Università di Trento).
 
Inoltre, due attività davvero speciali si sono svolte a margine della Conferenza: ospiti di Schweitzer, gli Young Leaders si sono cimentati in un laboratorio di cucina, preparando i piatti tipici della tradizione sudtirolese. Gli Young Leaders poi hanno incontrato Reinhold Messner che li ha incoraggiati a perseguire i propri obiettivi con coraggio e forza di volontà e ad accettare il fallimento come elemento imprescindibile lungo la via del successo.

I Giovani Leader di questa edizione entrano ora di diritto nel network degli Alumni del Consiglio: potranno partecipare ad eventi ad hoc, resteranno al centro dei nostri social media, riceveranno una newsletter e disporranno di corsie d’accesso privilegiate alle nostre iniziative.

Un ringraziamento speciale va ai sostenitori di questa conferenza: le Province Autonome di Trento e Bolzano, Sparkasse, Schweitzer, Itas Mutua, Gruppo IFI, Avio, Shearman&Sterling, Ferrari-Trento e Ferrovie dello Stato.