ITA | ENG

Vice Presidente Esecutivo

Gianni Riotta


Gianni Riotta è Vice Presidente esecutivo del Consiglio Italia-Usa dal gennaio 2018.

Riotta insegna come Pirelli Visiting Professor presso il Dipartimento di studi italiani e francesi dell’Università di Princeton. E’ direttore del Data Lab all’Università Luiss e condirettore del Master in Open Government della LUISS School of Government, e si occupa in particolare di Digital Humanities, politica, guerra cibernetica e sicurezza informatica.

Editorialista per La Stampa, Foreign Policy, The Atlantic e conduttore del programma di Rai Storia “Gianni Riotta Incontra”, è stato direttore del Tg1 Rai e del Sole 24 Ore, vicedirettore de La Stampa e del Corriere della Sera e in passato editorialista e corrispondente da New York per il Corriere della Sera e L’Espresso.

Nel 2015 ha fondato la start up “Catchy” che si occupa di Big Data, politica, cultura e società e che di recente si è aggiudicata un grant del Digital News Initiative Innovation Fund di Google per studiare il fenomeno della diffusione di notizie false e due Seal of Excellence dell’Unione Europea.
Nel dicembre 2017 è stato nominato fra i 39 saggi dell’High Level Group Commissione Europea contro le fake news, tema di cui si occupa anche per il World Economic Forum di Davos.

E’ membro permanente del Council on Foreign Relations e della redazione di Foreign Policy, e collabora con il BBC World Service.

Suoi editoriali sono stati pubblicati, tra le altre testate, da The New York Times, The Washington Post, Le Monde, The Wall Street Journal, Financial Times, The Guardian, El Pais, Süddeutsche Zeitung, Foreign Affairs.

I suoi libri sono stati tradotti in numerose lingue. Il romanzo “Principe delle nuvole” è stato selezionato per il Prix Médicis in Francia, nel 2002 la sua traduzione inglese ha vinto il John Florio Prize ed è stato dichiarato “Book of the Year 2001” da bol.com. Nel 2001 un suo racconto da “Cambio di stagione” è stato incluso nell’antologia Racconti italiani del Novecento della collana Meridiani Mondadori. Ultimi titoli sono “Il web ci rende liberi?” (Einaudi 2013) e “Il mondo di Steve McCurry” (Mondadori 2015).

La rivista statunitense Foreign Policy e la britannica Prospect hanno inserito Gianni Riotta nella lista dei 100 intellettuali internazionali più influenti del mondo.

Gianni Riotta si è laureato in filosofia all’Università di Palermo e ha conseguito un Master of Science in giornalismo presso la Columbia University Graduate School of Journalism. Nel 2011 l’Archivio di Stato di Roma gli ha conferito il diploma honoris causa in Archivistica, Paleografia e Diplomatica per il suo impegno in difesa del patrimonio culturale italiano. Nel 2014 il presidente Giorgio Napolitano lo ha nominato Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Membro del consiglio di amministrazione Oxfam Italia e della Fondazione Memoriale Caduti di Pace, fa parte del consiglio direttivo della Commissione Fulbright e del consiglio dell’Italian Academy for Advanced Studies della Columbia University (NY), e del comitato scientifico Palermo Capitale Cultura 2018. Vive tra New York e Roma.

E’ influencer web attraverso il profilo Twitter @riotta, la pagina Facebook Gianni Riotta e il sito www.riotta.it.